di Gianluca Visconti

Sabato 22 dicembre 2018 il Senato ha stabilito una modifica alla Legge Finanziaria aggiungendo i commi da 561-bis a 561-quinquies che prevedono un budget di 25 milioni di Euro utilizzabili dalle aziende agricole per la costruzione di nuovi impianti biogas fino a 300 KW.

Dal momento in cui la norma verrà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, le aziende agricole avranno la possibilità di ripartire con gli investimenti rimasti in stallo per più di un anno. I piccoli impianti e in particolare quelli attinenti alle aziende agro-zootecniche ne trarranno i principali vantaggi: per la produzione di biogas sono infatti incentivati in modo significativo coloro che utilizzano fino all’80% di reflui zootecnici e il 20% di colture da secondo raccolto.

Anche Coldiretti ha partecipato all’elaborazione di questo emendamento, riconfermando l’interesse e impegno del suo presidente Ettore Prandini.

Per gli impianti già esistenti, è previsto un programma di efficientamento: si lavorerà infatti su una modifica del DM FER 2 che sosterrà in modo concreto il futuro delle energie da fonte rinnovabile.

Lo sviluppo del biogas e del biometano nel nostro Paese, coerentemente con la rivoluzione agricola che stiamo vivendo, riceve così un’importante spinta in avanti e la visione positiva del Governo motiverà certamente i piccoli e grandi investitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment