Le procedure, definite dal Codice di Rete di Snam Rete Gas, prevedono due diverse modalità per la valutazione del punto di consegna (allacciamento).

Pre sviluppo

La prima possibilità è quella di seguire un percorso guidato all’interno del SITO DELLA SNAM RETE GAS, nella sezione CONTATTI PRELIMINARI DI ALLACCIAMENTO. Con pochi ma essenziali dati di base, è possibile sapere in alcuni giorno, la disponibilità al ricevimento del Biometano prodotto dall’impianto presso il punto più vicino della Rete Gas Nazionale.

Gli aspetti analizzati riguardano sia la possibilità di assorbimento del Biometano prodotto sia la distanza dalla rete di traporto individuata.

Questa prima risposta non impegnativa è gratuita. Permette di orientare il produttore di biometano alla scelta o meno dell’idoneità del sito prescelto, per poi procedere alle successive fasi progettuali.

Autorizzazione

Richiesta di allacciamento

La seconda modalità, puntuale e geolocalizzata, prevede la compilazione della “Richiesta per la realizzazione dei nuovi punti di consegna”.

Gli elementi principali, a titolo non esaustivo riguardano:

  • dati anagrafici del richiedente;
  • localizzazione e tipologia dell’impianto (codice ATECO 2007);
  • capacità di trasporto richieste (Sm3/g, Sm3/h, ecc.);
  • volume annuo (Sm3/a);
  • dichiarazioni di coerenza delle capacità di trasporto richieste con le future capacità di produzione/erogazione, a partire dalla data di decorrenza della richiesta;
  • attestazione di versamento di 2.000 euro a titolo di cauzione, a garanzia della manifestazione di interesse del richiedente, a favore di Snam Rete Gas SPA;
  • planimetria indicante la localizzazione del punto di consegna richiesto.

Ubicazione punto di consegna

Successivamente alla richiesta, il Richiedente dovrà concordare con Snam Rete Gas un sopralluogo dove verrà stabilita l’esatta ubicazione del punto di consegna da produzione di biometano, sottoscrivendo cosi un verbale di ubicazione (entro 2 mesi successivi alla richiesta).

Invio Offerta di allacciamento

Definito il punto di consegna Snam Rete Gas, verrà inviata al richiedente la relativa offerta di allacciamento entro 40 giorni lavorativi.

L’offerta contiene i tempi e i costi di realizzazione, nonché l’importo dell’eventuale contributo e del valore della garanzia bancaria, da presentare contestualmente all’accettazione dell’offerta, come previsto dal Codice di Rete.

Solo nel caso vi sia il contributo previsto nell’offerta di allacciamento, è facoltà del Richiedente presentare domanda di rateizzazione del solo contributo per un periodo massimo di 20 anni secondo quanto previsto al succitato Allegato 6/A del Codice di Rete; l’offerta di allacciamento ha una validità di 90 giorni a partire dalla data di emissione: se entro questo termine non è accettata, la stessa scade senza ulteriori costi e la procedura può essere ripetuta senza variazione di costi.

Richiesta qualifica a Progetto

Accettata l’offerta con la garanzia bancaria emessa da un istituto di credito, la Snam Rete Gas avvia la procedura progettuale ed autorizzativa per la realizzazione del punto di consegna.

Realizzazione Opera

I tempi previsti per la realizzazione dell’opera sono variabili in funzione dei vincoli ambientali e paesaggistici nonché delle infrastrutture già presenti sul tracciato concordato tra il richiedente e Snam. Per ogni valutazione sono chiaramente indicati all’interno dell’offerta di allacciamento.

 

Richiesta di qualifica in esercizio

Sottoscrizione contratto di trasporto

Realizzato il punto di consegna, Snam Rete Gas comunica al richiedente la disponibilità del medesimo punto e indica che entro un anno da tale data dovrà essere sottoscritto il “contratto di trasporto”. In caso contrario verrà trattenuto il valore della garanzia bancaria, a fronte del punto di consegna ormai realizzato da SNAM.

Tempi

Gli aspetti critici che possono determinare tempi molto lunghi delle fasi autorizzative dei punti di consegna, dipendono molto dal tipo di sito individuato per la produzione di biometano, e alla distanza del medesimo dalla rete di trasporto nazionale.

Un attento “site analysis” che consideri il contesto climatico, geografico, storico, giuridico e infrastrutturale di uno specifico sito e del relativo tracciato di connessione, può condizionare in modo significativo i tempi di sviluppo e la realizzazione dell’impianto a biometano e delle relative opere di connessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment